Odontoiatria Estetica

Estetica: Sbiancamento e Faccette
L'odontoiatria moderna è profondamente mutata grazie al continuo progredire della tecnologia.
L'atteggiamento del paziente è cambiato: sempre più informato ed esigente, ricerca il recupero della funzione coniugandolo ad una riabilitazione estetica.
Lo studio della Dott.ssa Daria Bove punta a realizzare tale obiettivo attraverso un continuo aggiornamento sia nel campo clinico sia in quello estetico.
Per restituire al paziente un sorriso bello, naturale, non basta uno sbiancamento professionale e approfondito, spesso infatti si rende necessario anche ristabilire le corrette proporzioni tra un dente e l'altro, e tra i denti, il sorriso e il volto del paziente.

Intarsi e Faccette
Fino a qualche anno fa, la tecnica degli intarsi era limitata all'uso dell'oro, ma attualmente l'utilizzo di materiali dello stesso colore del dente sono in grado di conferire ai restauri con intarsi, ottimi risultati estetici. Il materiale più adatto al caso sarà scelto in base ad esigenze estetiche, tenendo in considerazione anche il notevole carico masticatorio al quale i denti posteriori sono sottoposti.

Come si fa un intarsio?
Inizialmente il dente viene preparato rimuovendone la parte danneggiata e modellato in maniera tale da poter alloggiare l'intarsio. Un'impronta del dente viene poi rilevata in modo da ottenere un modello dal quale viene costruito l'intarsio. Se necessario, tra una seduta e l'altra, viene applicato un restauro provvisorio, che sarà tolto per cementare l'intarsio definitivo.

Cosa sono le faccette e perchè vengono fatte?
Le faccette sono dei sottili gusci di ceramica o di altro materiale dello stesso colore dei denti naturali, che vengono cementati sui denti anteriori, e ne ricoprono la parte frontale. Esse vengono costruite in ambiente extraorale, seguendo l'impronta del dente. Le faccette possono essere fatte per: 
- mascherare spazi tra i denti (diastemi), macchie permanenti, difetti dello smalto.
- correggere leggere irregolarità ortodontiche.
- rivestire denti anteriori scheggiati o usurati.

Di che materiale sono fatte le faccette?
Le faccette possono essere di ceramica o di resine composite. Il materiale più adatto sarà scelto in base alle esigenze estetiche e funzionali del caso.

Come si fa una faccetta?
Inizialmente, il dente viene preparato limando un sottile strato di smalto, per poter alloggiare lo spessore della faccetta: il procedimento può essere fatto in anestesia. Un'impronta del dente viene poi rilevata in modo da ottenere un modello dal quale costruire la faccetta. Se necessario, tra una seduta e l'altra, viene applicata al dente una faccetta provvisoria, che sarà tolta per cementare la faccetta definitiva.

Come posso prendermi cura di intarsi e faccette?
Spazzolare i denti con intarsi o faccette dopo ogni pasto, come gli altri denti. Passare quotidianamente (meglio la sera prima di coricarsi) tra dente e dente il filo o lo scovolino interdentale, prestando particolare attenzione al bordo gengivale. Per prevenire danni o fratture alle faccette evitare di addentare cibi od oggetti troppo duri (es. ghiaccio). I denti con faccette o intarsi, come tutti gli altri denti, richiedono controlli periodici (normalmente ogni sei mesi). Controlli regolari associati ad una scrupolosa igiene orale, oltre a mantenere sani denti e gengive, permettono ai vostri intarsi e/o faccette di durare a lungo.


 Per un appuntamento presso il centro chiamate lo 0331 259606
Share by: