Protesi dentali fisse e mobili a confronto

  • Autore: Daria Bove
  • 02 nov, 2017
protesi dentale

Per far fronte alla perdita totale o parziale di elementi dentali, l’odontotecnica propone due tipologie di intervento, vale a dire l’applicazione di elementi protesici fissi, oppure la modellazione di protesi mobili, da rimuovere e utilizzare all’occorrenza.

In questo ambito lo studio dentistico diretto dalla Dott.ssa Daria Bove vanta esperienza pluriennale e uno staff medico altamente qualificato, che viene costantemente aggiornato dal punto di vista delle nuove tecnologie e metodi di approccio al paziente legati all’impianto di queste due differenti soluzioni.

Situato a Bareggio, alle porte di Milano, lo studio ha inoltre al suo interno un laboratorio tecnico specializzato nella realizzazione di protesi dentali all’avanguardia, mediante il quale è in grado di realizzare soluzioni odontotecniche su misura in base alle esigenze di ogni singolo paziente.

Per maggiori informazioni o prenotare una prima visita per la realizzazione di protesi potete telefonare allo 02 90278946.

Ma cerchiamo di capire quali sono le differenze tra una protesi dentale fissa e una mobile, cercando di focalizzarci sulle loro caratteristiche principali.

Le protesi fisse

Le protesi dentali fisse sono elementi che permettono di replicare i denti mancanti, oppure quelli devitalizzati o scheggiati a seguito di traumi, in modo identico ed efficace.

Le protesi sono realizzate in materiali di elevata qualità, quali ceramica, zirconio e leghe di metalli miste, in modo tale da garantire una perfetta masticazione, un’estetica ottimale, ma soprattutto una durevolezza nel tempo superiore rispetto a una protesi mobile convenzionale.

Per quanto riguarda la tecnica d’intervento, gli elementi protesici fissi si applicano in due modi:

  • mediante composito cementizio direttamente su una parte di dente restante, nel caso di corone dentali;
  • con il metodo implantologico, mediante un perno che farà presa sull’osso mandibolare o mascellare; su di esso andrà infine innestato il dente artificiale che sostituirà quello mancante.

La tecnica dell'intarsio: una protesi fissa per un restauro parziale

Un particolare tipo di protesi dentale fissa è l’intarsio, vale a dire un elemento protesico che viene fissato per mezzo di composito cementizio a un dente che ha subito una parziale rottura, e che pertanto necessita di un restauro parziale in minima parte.

I dispositivi protesici mobili

Le protesi dentali mobili svolgono la medesima funzione sostitutiva, anche se di solito sono impiegate in caso di edentulismo totale di entrambe le arcate. Comunemente chiamate dentiere, le protesi mobili sono realizzate in laboratorio previo calco dell’impronta gengivale e palatale del paziente, per far sì che la protesi aderisca perfettamente.

Qualora manchino invece solo alcuni elementi dentali, si interviene realizzando solo alcuni scheletrati, che verranno stabilizzati grazie a ganci metallici o attacchi di precisione fissati sul palato o facendo forza sui denti originali limitrofi.
Autore: Daria Bove 02 nov, 2017

Per far fronte alla perdita totale o parziale di elementi dentali, l’odontotecnica propone due tipologie di intervento, vale a dire l’applicazione di elementi protesici fissi, oppure la modellazione di protesi mobili, da rimuovere e utilizzare all’occorrenza.

In questo ambito lo studio dentistico diretto dalla Dott.ssa Daria Bove vanta esperienza pluriennale e uno staff medico altamente qualificato, che viene costantemente aggiornato dal punto di vista delle nuove tecnologie e metodi di approccio al paziente legati all’impianto di queste due differenti soluzioni.

Situato a Bareggio, alle porte di Milano, lo studio ha inoltre al suo interno un laboratorio tecnico specializzato nella realizzazione di protesi dentali all’avanguardia, mediante il quale è in grado di realizzare soluzioni odontotecniche su misura in base alle esigenze di ogni singolo paziente.

Per maggiori informazioni o prenotare una prima visita per la realizzazione di protesi potete telefonare allo 02 90278946.

Ma cerchiamo di capire quali sono le differenze tra una protesi dentale fissa e una mobile, cercando di focalizzarci sulle loro caratteristiche principali.
Autore: Daria Bove 12 ott, 2017
La mancanza di denti all’interno del cavo orale – che nell’ambito dentistico prende il nome di edentulia o edentulismo – è dovuta a numerose patologie, le quali vanno a intaccare il dente provocandone la caduta, o comunque costringendo il dentista alla loro rimozione per il bene del paziente stesso.
Autore: Daria Bove 28 set, 2017
Molto spesso, per motivi estetici o professionali, in pochi prendono in considerazione la possibilità di installare un apparecchio ortodontico classico. Da oggi, però, c'è una soluzione all'avanguardia in grado di rispondere alle necessità di tutti, anche dei pazienti più esigenti: stiamo parlando del Sistema Invisalign, grazie al quale è possibile ottenere un perfetto allineamento dentale ricorrendo a mascherine rigide completamente trasparenti che vanno sostituite regolarmente ogni due settimane. Invisalign svolge un'azione costante, giorno dopo giorno: durante il trattamento, i denti si spostano gradualmente fino a raggiungere la posizione finale corretta. Si tratta di una tecnica assolutamente innovativa e molto diversa dai rimedi tradizionali. Invisalign, infatti, si compone di una serie di aligner trasparenti e non prevede dunque il ricorso ai fili e ai supporti tipici degli apparecchi fissi.
Autore: Daria Bove 07 ago, 2017

Tra le patologie che possono affliggere il cavo orale e i denti, la piorrea o parodontite è una delle più gravi. Questa può arrivare, nei casi più aggressivi, a evolversi nella maniera più seria e comportare la perdita dei denti.

Con le ultime tecnologie e i macchinari e gli esami all’avanguardia nel settore dentistico, questa malattia può essere diagnosticata in maniera tempestiva e curata con successo anche negli stadi più avanzati.
Autore: Daria Bove 04 lug, 2017

Solo a sentirne parlare, tanti pazienti non si sentono decisamente a proprio agio; eppure la chirurgia orale ha fatto dei passi da gigante, e rappresenta ora una soluzione rapida e moderna per risolvere problemi inerenti il cavo orale di ogni tipo.

È finito il tempo della paura del dentista, per chi sceglie di rivolgersi a professionisti preparati e competenti: un approccio chirurgico è anzi consigliato in una varietà di situazioni diverse, e garantisce risultati sempre positivi raggiunti con tecniche poco invasive.

Basta dissipare quell'alone di incertezza che ancora oggi accompagna la chirurgia orale, o odontostomatologica, per accorgersene.
Autore: Daria Bove 19 apr, 2017
Andare dal dentista è una buona abitudine necessaria, insieme ad altri controlli, per monitorare la nostra salute. Tuttavia per i bambini andare dal dentista può essere visto come un momento di disagio, stress o, in alcuni casi, paura. Per evitare tutto questo i dentisti di oggi sono sempre più attenti al rapporto con i loro giovani pazienti, cercando di metterli a proprio agio, allontanando così ogni genere di insicurezza.
Autore: Daria Bove 30 mar, 2017
Durante la gravidanza è normale avere la testa occupata da mille pensieri, a maggior ragione quando si affronta per la prima volta questo importante momento della propria vita di donna. Voglie, contrazioni e, soprattutto, tante preoccupazioni legate sia alla salute del futuro nascituro che del proprio stato fisico, fanno sì che sia facile trascurare alcune semplici ma comunque importanti questioni legate al proprio benessere. Una di queste, infatti, riguarda la cura dei propri denti.
Autore: Daria Bove 01 mar, 2017
È arrivata l’ora di andare al parco. Il piccolo Andrea sta aspettando questo momento da quando è rientrato a casa da scuola, e non vede l’ora di mangiare il suo gelato preferito: cioccolato e abbondante panna montata sopra. Al suo primo morso, il piccolo Andrea avverte però un dolore acuto provenire dalla sua bocca: uno dei suoi nuovissimi dentini sta venendo alla luce in modo errato, creando in questo modo problemi di allineato all’intero apparato dentale.
Share by: